F-LIGHT 2016: SORGENTE. RISALIRE LA GENESI

L’edizione 2016 ha acceso i monumenti e le piazze della città. L’evento, dislocato su oltre 15 location, ha proposto video-mapping, proiezioni, giochi di luce, attività educative e incontri.

Il Festival ha preso il via con l’accensione del grande albero di Natale l’8 dicembre in Piazza Duomo: da quel momento, che simbolicamente ha avviato le festività natalizie, hanno preso vita i principali eventi di F-Light.

Primo su tutti il video-mapping su Ponte Vecchio: decine di migliaia di immagini del ponte “rivestito” di opere d’arte hanno fatto il giro del mondo, facendo apparire Firenze sotto “una nuova luce”. Quest’anno il tema della manifestazione è ruotato attorno alla parola “sorgente”: il luogo da cui sgorga l’acqua, ma anche la sorgente luminosa, fonte di energia, di calore e di radiazioni; oppure la sorgente come principio vitale, alba e inizio, causa e origine. Nel termine sorgente vengono inoltre messi in collegamento due universi paralleli: quello della luce e quello dell’acqua, cioè l’inizio della vita. Allo stesso modo, sono stati inondati di luce numerosi monumenti cittadini: chiese, palazzi storici e torri.

Come sempre, non sono mancate le attività e i laboratori nei musei, dedicati ai bambini e alle loro famiglie.

F-Light è promosso dal Comune di Firenze, organizzato da Mus.e, grazie a Enegan, con il contributo della Camera di Commercio di Firenze e con la sponsorizzazione tecnica di iGuzzini. Si ringrazia anche Diamante Lighting e i partner del festival (Silfi, Fondazione Studio Marangoni, IED, ISIA). Media partner dell’evento è Cairo Editore – La7.